Zafferano Maddalena

Valle del Taburno

Lo zafferano italiano è un prodotto d’eccellenza, ma non è tutto uguale. Ciascuna zona di produzione offre uno zafferano con caratteristiche organolettiche differenti in base alla tipologia del terreno, all’andamento climatico ed al metodo di lavorazione. Le principali differenze sono dovute ai metodi di lavorazione, ad esempio per lo zafferano d’Abruzzo e San Gimignano si usa la tostatura a legna, lo zafferano di Sardegna subisce un processo di umettatura con olio di oliva.

–       Prima Qualità: Sono disponibili i test di qualità 2017 dove riportiamo persino il livello di umidità del prodotto

–       Essiccato a max 45°C lo stesso giorno della raccolta: le proprietà dello zafferano, anche medicinali, rimangono così intatte

–       Essiccato e non tostato: adatto all’alta gastronomia in quanto non contaminato da resine e odori del legno. Un profumo forte, senza i picchi di    affumicato

–       Coltivato con metodi biologici: manteniamo lo zafferaneto sano grazie alle rotazioni di campo e costanti cure durante tutto l’anno

–       Coltivato e trasformato a livello familiare, direttamente da noi

–       Invasettato e confezionato a mano per non rovinare i pistilli

–       Un prodotto, un’etica: non sfruttiamo manodopera clandestina. Nei periodi di picco di produzione lavoriamo in prima persona, anche 18 ore al giorno pur di sfiorire ed essiccare il prodotto il medesimo giorno della raccolta.

Copyright 2018 - Marisa Petti

Powered by Salvatore Fasano & Marco Esposito

0